domingo, 13 de diciembre de 2015

Strane vicinanze


Strane vicinanze


Il ricordo si nasconde
nell'ombra delle giornate
ed ogni notte é un occhio infinito,
nero, senza palpebre.


Il suo sguardo,
sentinella incomodo,
scrive nell'aria
                                     la tua memoria...


e gli astri
punti incantati e impossibili,
controllano la cartografía dei miei sogni.


Sono il tuo vuoto,
aspetto dall'altro lato della vita,
sono la non-presenza
(nascosta tra foglie secche e lampioni vuoti),
ti sussurro
quando il vento passeggia nostalgie.

NOTA: esta poesía como las posteriores que traduciré al italiano son dedicadas a mis amigos italianos que pidieron expresamente leerlas en mi idioma, para poderlas entender. 


Todos los derechos reservados

(Solo está permitido visualizar y compartir)


Me podéis encontrar en:


Pincha aquí si quieres comprar Mi Libro




Publicar un comentario